Home » Fermi News » “Stregati da Sophia” e la Verità

Il Festival filosofico del Sannio “Stregati da Sophia, sviluppato quest’anno intorno al grande tema della Verità, è giunto alla  sua terza  edizione .

La serie di incontri culturali è seguita con interesse dagli studenti di molti istituti superiori del territorio beneventano. Tra questi non poteva certamente mancare l’I.I.S. Enrico Fermi di Montesarchio con circa 70 alunni e 20 docenti che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa promossa grazie all’impegno della Prof.ssa Carmela D’Aronzo, docente di storia e filosofia.

Il Festival ha avuto inizio con la lectio magistralis del Prof. Giovanni Casertano, seguito poi dal giornalista Aldo Cazzullo, dal Prof. Paolo Amodio, dal  regista  Andrea De Rosa e  dal prof. Gennaro Carrillo.

Il tema della verità è stato declinato , quindi, in quattro  diverse accezioni.

Il primo incontro   ha considerato  il mondo greco, con l’analisi dei Dialoghi di Platone che coinvolgono il sofista Gorgia, mettendo in evidenza, in modo particolare, la differenza tra opinione  e verità , errori dell’anima ed inganni dell’opinione. Aldo Cazzullo, invece, ha contestualizzato il tema della verità nell’ambito del giornalismo, che ultimamente tende alla decadenza. L’avvento delle nuove tecnologie, infatti, allontana l’uomo dalla verità e lo spinge ad una superficialità che affonda le sue radici esclusivamente nel presente.

L’ incontro del 10 febbraio ha avuto come relatore il prof. Paolo Amodio, il quale  ha sconvolto e provocato la platea presentando le concezioni filosofiche di Nietzsche, riprese da Sloterdijk, che in realtà hanno esposto la verità come frutto di invenzione di un uomo che non nasce libero e che è costretto vivere secondo i dogmi della società e il dolore del vuoto esistenziale .

L’ultimo incontro ha avuto come tema: Teatro e  Verità, i due relatori,  il regista Andrea De Rosa e il prof. Gennaro Carrillo hanno sottolineato come il teatro vada inteso come disvelatore delle nostre passioni e delle nostre verità  ,  e la verità si può intendere come un non nascondersi , uno svelarsi  e , quindi  come un continuo  aprire il sipario e mostrare cosa ci sia dietro….

Si tratta sicuramente di appuntamenti di spessore culturale che permettono ad ognuno, soprattutto alle giovani menti, di sollecitare un proprio pensiero critico    che orienti nella difficile ricerca della verità .

Ciò, però, è possibile soltanto se si ha il coraggio di guardare in alto, di osservare il funambolo di Nietzsche che, come l’uomo della lirica “Ulisse” di Umberto Saba, tenta di mantenersi in equilibrio sugli “isolotti scivolosi”, metafora della vita e delle sue avversità.

 

Di Annamaria Clemente (5B Liceo Scientifico)

 

 

 

 

 

Articoli correlati

Condividi:
Subcribe to my feed Follow on Twitter Like On Facebook Subscribe on YouTube Email to us

Seguici su Twitter per le news

Iscriviti alla Newsletter

Scrivi il tuo indirizzo e-mail per unirti ai nostri 755 iscritti. Ti verrà inviata una e-mail per confermare l'iscrizione.

Prossimi appuntamenti scolastici

  • Nessun evento a breve
AEC v1.0.4

Ultimi atti nell’Albo on line

Atti Correnti 0
di cui Annullati 0

  • Nessun Atto Codificato

Il video della settimana

Info

I. I. S. "Enrico Fermi"
Via Vitulanese - 82016 Montesarchio (BN)
DR Campania - Ambito BN-5
Dirigente scolastico: Giulio De Cunto
Telefono: 0824 847291 - 0824 847260
E-mail: bnis00300n@istruzione.it
PEC: bnis00300n@pec.istruzione.it
Codice fiscale: 80000020620
Codice meccanografico: BNIS00300N
C/C postale: 12816823
Codice Univoco ufficio: UF8KTR


Archivi



Condividi


Seguici