Home » Convegni ed eventi » GIORNATA DELLA LEGALITA’ 19 MARZO 2019

Incontro con Don Antonio Coluccia

Il giorno 19 marzo 2019, presso l’auditorium dell’IIS “Enrico Fermi”, Don Antonio Coluccia ha incontrato i ragazzi delle classi terze e quarte affrontando la complessa tematica della legalità nella “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti di tutte le mafie”.

Don Antonio, conosciuto come il “prete degli ultimi” è da tempo impegnato in prima persona nella salvaguardia di quelle giovani vite messe a rischio dal pericolo delle organizzazioni malavitose. Diversi sono stati i temi trattati: dalla legalità in senso ampio alle storie personali di ragazzi cresciuti in contesti sociali complessi a cui Don Antonio ha ridato speranze per il futuro e possibilità di riscatto. Lontano dallo spaccio e dalle rapine diventati ormai consuetudini, Don Antonio li ha accolti utilizzando spesso, come strutture d’accoglienza, proprio i beni confiscati dallo Stato alle organizzazioni mafiose. Dunque, proprio per questa sua condizione così delicata, ad oggi Don Antonio vive sotto scorta, anche a causa di continue minacce di morte.

“Vivono in grandi ville, circondati dal lusso, ma con dei tunnel, delle scappatoie, utilizzate per darsi alla fuga non appena intravedono la possibilità dell’arrivo di una volante delle forze dell’ordine” queste sono state le parole usate da Don Antonio per descrivere la condizione di vita dei malviventi che s’ingegnano nel servire la parte marcia della nostra società.

“Morti ambulanti”, è questa l’espressione utilizzata per far meglio comprendere la condizione di questi sepolti in casa.

Un altro aspetto fondamentale, è quello di tipo linguistico. Secondo Don Antonio, la mafia parla due lingue: il “dialetto” tratto che identifica coloro che sono sottomessi da queste associazioni fino a diventarne dei servi, e l’”italiano” che identifica invece politici, uomini di potere ma codardi o corrotti perché incapace di denunciare e di pronunciare nomi e fatti per favorire la legalità e l’onestà.

“La mafia uccide ed il vostro silenzio pure” era il monito di Peppino Impastato e ripreso da Don Antonio per convincere i giovani di oggi a parlare, con ogni mezzo a diposizione, a non aver paura di denunciare abusi e soprusi così come, ormai da molti anni, fa lo stesso parroco pronunciando nomi e cognomi di mafiosi, politici collusi, aziende. Scuote le coscienze, parlando ai cittadini e non ai fedeli. Durante l’incontro sono stati citati, inoltre, i nomi di grandi uomini come i giudici Falcone e Borsellino, come esempi di integrità, di profondo attaccamento alla propria terra ed alla giustizia.

Tuttavia, sono trascorsi molti anni dal loro sacrificio eppure le mafie non sono state sconfitte né realmente combattute, è stato loro consentito invece di uccidere i sentimenti, gli animi e la vita di uomini come Don Peppino Diana, più volte citato durante questo confronto, del quale si ricorda l’impegno nel 25esimo anniversario del suo assassinio per mano della camorra.

Don Antonio ha, infine, concluso questo incontro trattando una tematica piuttosto delicata: la violenza sulle donne invitando al coraggio di un’immediata denuncia dinanzi alle prime manifestazioni di violenza e mettendo in evidenza il valore del rispetto delle donne.

 

 

 

 

Articoli correlati

Condividi:
Subcribe to my feed Follow on Twitter Like On Facebook Subscribe on YouTube Email to us

Seguici su Twitter per le news

Iscriviti alla Newsletter

Scrivi il tuo indirizzo e-mail per unirti ai nostri 755 iscritti. Ti verrà inviata una e-mail per confermare l'iscrizione.

Prossimi appuntamenti scolastici

  • 8 Giugno 2019Fine anno scolastico
AEC v1.0.4

Ultimi atti nell’Albo on line

Atti Correnti 0
di cui Annullati 0

  • Nessun Atto Codificato

Il video della settimana

Info

I. I. S. "Enrico Fermi"
Via Vitulanese - 82016 Montesarchio (BN)
DR Campania - Ambito BN-5
Dirigente scolastico: Giulio De Cunto
Telefono: 0824 847291 - 0824 847260
E-mail: bnis00300n@istruzione.it
PEC: bnis00300n@pec.istruzione.it
Codice fiscale: 80000020620
Codice meccanografico: BNIS00300N
C/C postale: 12816823
Codice Univoco ufficio: UF8KTR


Archivi



Condividi


Seguici