Home » Fermi News » Conclusione Festival filosofico “Stregati da Sophia”

Anche quest’anno l’Istituto E. Fermi ha partecipato al 2° Festival filosofico del Sannio organizzato dall’associazione “Stregati da Sophia“.

Con “Il coraggio fedele al desiderio“, M. Recalcati ha raccontato quanto la forza del volere ci può migliorare la vita, può renderci viandanti “affamati” sempre alla ricerca di una meta.

Non c’è coraggio senza disobbedienza, a cominciare dalla mela del peccato e della conoscenza. È D. Maraini che elogia la forza del NO, quella di Chiara di Assisi, che si stacca dalle convenzioni e riesce a dare una svolta alla sua vita e alla società in cui era costretta a vivere.

Il coraggio può nascere dalla viltà? G. Casertano ha disegnato la viltà mascherata da coraggio, tema ripreso da Z. Bauman ad un evento successivo: anche dalla paura “fertile” può nascere un atto di coraggio che non è temerarietà incosciente, ma scelta consapevole. Bauman mette in guardia dai falsi “innovatori” che sembrano attivi protagonisti e realizzatori ma sono solo simboli dell’omologazione.

Coraggio dell’eros“. P. Amodio racconta una sessualità libera dalla censura e da falsi moralismi. Il coraggio, tuttavia, è anche volontà di sapere. Sono tre le caratteristiche che vanno a formare il coraggio: trasgressione, eversione e potere; si arriva ad essere coraggiosi con l’eversione e la trasgressione al potere. Questo ha il sapore di clandestinità. Il clandestino si nasconde dietro ad un potere costituito, per cui è un personaggio intriso di coraggio.

Quale coraggio caratterizza gli eventi di guerra? R. Bodei ha delineato la pericolosa e innata esigenza umana alla guerra, con l’alibi di fondamento alle paci future e di portare civiltà o libertà. In realtà il coraggio non è quelli di essere soldati, non è quello di combattere ed eseguire la bramosia del potere, ma dovrebbe essere quello di evitare la guerra e costituire la pace.

Alla fine del nostro viaggio coraggioso, U. Curi ha ricollegato il tema del coraggio a due storie dell’antichità greca, con Edipo e Abramo, spiegando come attraverso il coraggio e la responsabilità si arriva alla verità, si uccide il padre e si raggiunge il “Sapere Aude!“.

Il Festival filosofico è stato per tutti i partecipanti un cammino ricco d’emozioni e di colori: tutte le sfumature del coraggio hanno colorato la nostra esperienza, insegnandoci che il coraggio può non essere rappresentato da un’avventura memorabile, un’azione gloriosa e un po’ folle, ma da una vita autentica, responsabile, libera.

 

Di Valeria De Pasquale classe 5E

 

sophia_0005_Sfondo

sophia_0004_Livello 1

 

sophia_0001_Livello 4

sophia_0003_Livello 2

sophia_0000_Livello 5

 

 

Articoli correlati

Condividi:
Subcribe to my feed Follow on Twitter Like On Facebook Subscribe on YouTube Email to us

Seguici su Twitter per le news

Iscriviti alla Newsletter

Scrivi il tuo indirizzo e-mail per unirti ai nostri 755 iscritti. Ti verrà inviata una e-mail per confermare l'iscrizione.

Prossimi appuntamenti scolastici

  • Nessun evento a breve
AEC v1.0.4

Ultimi atti nell’Albo on line

Atti Correnti 0
di cui Annullati 0

  • Nessun Atto Codificato

Il video della settimana

Info

I. I. S. "Enrico Fermi"
Via Vitulanese - 82016 Montesarchio (BN)
DR Campania - Ambito BN-5
Dirigente scolastico: Giulio De Cunto
Telefono: 0824 847291 - 0824 847260
E-mail: bnis00300n@istruzione.it
PEC: bnis00300n@pec.istruzione.it
Codice fiscale: 80000020620
Codice meccanografico: BNIS00300N
C/C postale: 12816823
Codice Univoco ufficio: UF8KTR


Archivi



Condividi


Seguici