Home » Cyberbullismo » ANTI-BULLYING AL FERMI

Il 18 dicembre 2018, nell’Aula Blu dell’Istituto Enrico Fermi, le classi 1°D, 1°H, 2°H, 2°I e le professoresse Pancione, Sartori, Margio e Pirozzi sono state coinvolte nella presentazione finale del progetto “Anti-Bullying”.

La realizzazione del programma è stata sviluppata durante i mesi di novembre e dicembre: le classi sono state divise in vari gruppi, ognuno dei quali ha realizzato un cartellone, uno slogan e un discorso prettamente in lingua inglese dando spazio alle idee di tutti i partecipanti.  Il fine di tale percorso è far sì che il fenomeno del bullismo non sia più un tabù.

Al termine dell’incontro, c’è stata una votazione dalla quale sono emersi i tre cartelloni più meritevoli, premiati in seguito con dei distintivi preparati dalla professoressa madrelingua Mrs Pancione che ha curato e seguito gran parte del progetto.

Quest’esperienza formativa ci ha dato modo di confrontarci, riflettere e capire che il coraggio è fuoco, il bullismo è fumo.

Riportiamo di seguito una pagina di Massimo Gramellini che ci ha ispirati durante questo percorso: “Ogni volta che la cronaca ci sbatte in faccia bande di “nazistelli” che picchiano ebrei o gruppi di ragazzi che sbertucciano un compagno troppo sensibile fino a indurlo al suicidio, mi domando in quale anno, in quale secolo siamo. (…) Se chiudo gli occhi, mi sembra di vederli sfilare al passo dell’oca: bulli, “nazistelli”, fanatici di ogni risma e colore. Avvinghiati alle loro patetiche certezze di cartapesta, al loro ridicolo senso del rispetto e dell’orgoglio tribale. Tanti IO deboli raggrumati in un NOI insulso. Li guardo e non mi fanno paura. Solo tanta pena. Spero che un giorno la vita li sorprenda davanti a uno specchio, costringendoli a vedere che siamo tutti sul medesimo albero. Anzi, che siamo l’albero, e chi dà fuoco a un ramo diverso dal proprio sta solo incendiando se stesso”.

di Alessandra Pelleriti 2I

 

OUR ANTI-BULLYING PROJECT

Nowadays bullying has become more dangerous than we can believe. After several lessons on this pressing theme with our conversation teacher Ms Natalie Pancione and the collaboration of some English teachers – Ms Anna Rita Margio, Ms Rosalba Pirozzi and Ms Susi Sartori – some first-year and second-year classes of our school were invited to work on an anti-bullying project.

We (the students of 1D, 1E, 1H, 1I, 2H and 2I) had to prepare some posters. Thanks to this activity, we improved not only our language and communicative skills, but also our cooperative skills (we worked in groups), our digital competences (thanks to research work on the Internet) and citizenship competences. In fact, we became more aware of the problems that bullying is causing in Italy and in other countries, too.

When the posters were ready, Ms Pancione organized a meeting of all the participants in the “Blue Room” of our school. On that occasion, the students of each participating class presented the posters they had drawn, speaking both in Italian and in English. Then each poster was given a number, and all the participating students voted for the three best posters. The “winners” received a ribbon award: the first prize went to 2I, the second to 2I and the third to 1E.

Thanks to this project, we realized that bullying is a kind of aggressive behaviour towards another person, which involves an “imbalance” of power and repetition. It includes such actions as making threats, spreading rumours and attacking someone physically. So, we can say that bullies and people who are bullied have got serious problems.

There are several reasons why a person starts bullying another, for example family issues. In fact, children or people who have family problems are more likely to become bullies.

In conclusion, we think that this project was really interesting. We realized that there are a lot of victims of bullying who need our help. We know that it is not easy, but we would like to tell all the people who are bullied that they should learn to be confident; they should talk to their family and friends and try to be strong, because “if you stand up to the bullies, you will beat them”!

Di Gabriele Falzarano (2H), in collaboration with Anna Rita Margio and Natalie Pancione.

 

 

 

 

Condividi:
Subcribe to my feed Follow on Twitter Like On Facebook Subscribe on YouTube Email to us

Seguici su Twitter per le news

Iscriviti alla Newsletter

Scrivi il tuo indirizzo e-mail per unirti ai nostri 755 iscritti. Ti verrà inviata una e-mail per confermare l'iscrizione.

Prossimi appuntamenti scolastici

  • Nessun evento a breve
AEC v1.0.4

Ultimi atti nell’Albo on line

Il video della settimana

Info

I. I. S. "Enrico Fermi"
Via Vitulanese - 82016 Montesarchio (BN)
DR Campania - Ambito BN-5
Dirigente scolastico: Giulio De Cunto
Telefono: 0824 847291 - 0824 847260
E-mail: bnis00300n@istruzione.it
PEC: bnis00300n@pec.istruzione.it
Codice fiscale: 80000020620
Codice meccanografico: BNIS00300N
C/C postale: 12816823
Codice Univoco ufficio: UF8KTR


Archivi



Condividi


Seguici